A breve Paolo Truzzu sarà il nuovo presidente della Regione Sardegna; e va anche bene perché l’auspicio è che occupi la poltrona e stia fermo lì.

Piuttosto, la vera preoccupazione è dei suoi fans, che tra un post di Ichnuse e l’altro di qualche bella spiaggia deserta, si chiedono se ci saranno ancora le mancette regionali come quando c’era il suo predecessore.


Edit 09/02/2024: è iniziata l’imperdibile miniserie dei sondaggi finti! Sondaggi fasulli, graficamente ritoccati, appena sfornati da Marte [cioè senza citare alcuna fonte]. La sfida continua a colpi di Photoshop - usate Gimp che è meglio.

Intanto, neanche l’ombra di un programma, da nessuno dei dodicimila schieramenti in gara. L’unico programma di “governo” è garantirsi uno stipendione regionale.


Edit 20/02/2024: se fossi ancora residente in Sardegna e se credessi nel valore delle “libere e democratiche elezioni”, sarei davvero schifato ad assistere all’indegno spettacolo delle ultime giornate di campagna elettorale. Il livello più basso di sempre.

Come detto, buona fortuna a chi resta lì, nella nuova regione sahariana, piattaforma energetica per il Continente, discarica di rifiuti tossici, poligono per esercitazioni militari all’uranio.